Cambiamenti del microbioma orale nell’infezione da HIV: cause, effetti e potenziali interventi

    • Nell’infezione precoce e acuta da virus dell’immunodeficienza umana (HIV), sono state segnalate massicce riduzioni dei linfociti T CD4 +, che portano a uno squilibrio tra il microbioma umano e le risposte immunitarie. Negli ultimi anni, il crescente interesse per l’alterazione della microflora intestinale nell’infezione da HIV ha portato a numerosi studi; tuttavia, sono stati condotti solo pochi studi per indagare l’importanza del microbioma orale negli individui con infezione da HIV. L’evidenza indica la  disbiosi del microbiota orale nelle persone che vivono con l’HIV (PLWH).I potenziali meccanismi possono essere correlati all’immunodeficienza nella cavità orale degli individui con infezione da HIV, comprese le alterazioni dei componenti secretori come la diminuzione dei livelli di enzimi e proteine ​​nella saliva e componenti cellulari alterati coinvolti nella riduzione e nella disfunzione delle cellule immunitarie innate e adattative.
    • Di conseguenza, l’immunità orale ridotta negli individui con infezione da HIV porta a uno squilibrio tra il microbioma orale e le risposte immunitarie locali, che possono contribuire allo sviluppo di malattie correlate all’HIV e  comorbidità associate all’UMP. Mentre l’introduzione della terapia antiretrovirale (ART)  ha portato a una significativa riduzione dell’incidenza di infezioni orali opportunistiche negli individui con infezione da HIV, la disbiosi nel microbioma orale persiste.
    • Inoltre, sono in corso numerosi studi per testare la capacità dei probiotici di regolare la disbiosi del microbiota orale negli individui con infezione da HIV. Tuttavia, l’effetto dell’ART e dei probiotici sul microbioma orale negli individui con infezione da HIV rimane poco chiaro. In questo articolo, esamineremo la composizione del microbioma orale in individui sani e con infezione da HIV e il possibile impatto del microbioma orale sulle malattie orali correlate all’HIV. Discutiamo anche di come l’ART e i probiotici influenzano il microbioma orale nell’infezione da HIV. Riteniamo che una comprensione più profonda della composizione e della funzione del microbioma orale sia fondamentale per lo sviluppo di strategie profilattiche e terapeutiche efficaci per l’infezione da HIV.

    Ragioni e risultati per l’ammissione e il test della tubercolosi negli adulti con HIV   avanzato     negli ospedali sudafricani: dati provenienti da TB Fast Track Trial

    1. La tubercolosi (TB) rimane la principale causa di ospedalizzazione e mortalità intraospedaliera negli adulti con infezione da HIV. Utilizzando i dati delle cartelle cliniche e ospedaliere, dei database di ricerca e degli esami post mortem, descriviamo le cause e gli esiti dei ricoveri e valutiamo gli studi sulla tubercolosi tra gli adulti con HIV avanzato che sono stati ricoverati in ospedale dopo l’iscrizione allo studio TB Fast Track in Sud Africa (2013- 2015). 251 adulti in totale [conta mediana di CD4 37,5 cellule / μL; intervallo interquartile, 14-68 cellule / µl; 152 (60,6%) trattati con terapia antiretrovirale] hanno ricevuto 304 ricoveri. Novantacinque dei primi 251 ricoveri (37,8%) erano associati a tubercolosi; Le successive cause più comuni sono state le malattie legate all’AIDS (41 su 251, 16,3%) e le cause chirurgiche (21 su 251, 8,4%).Di quelli ammessi con tubercolosi non diagnosticata in precedenza, il 60% aveva una conta di cellule CD4 inferiore a 50 cellule / µl. Complessivamente, 137 su 251 (54,6%) sono deceduti in ospedale o entro 90 giorni dalla prima dimissione.
    2. I tassi di mortalità dei casi erano particolarmente alti per i ricoverati con tubercolosi (66%) e infezioni batteriche (80%). In 144 ricoveri in cui il trattamento antitubercolare non era iniziato prima del ricovero, il test della tubercolosi a base di espettorato è stato registrato solo in 12 su 57 ricoveri (21,1%) con uno o più sintomi di tubercolosi (24 su 57 iniziati durante il trattamento). . ) e 6 su 87 ricoveri (6,9%) in cui non sono stati diagnosticati sintomi di tubercolosi (14 su 87 hanno iniziato il trattamento). Gli adulti ricoverati con HIV avanzato sono ad alto rischio di morte. La tubercolosi è stata una causa comune di ricovero ma non è stata studiata, nemmeno nelle persone sintomatiche. Oltre all’identificazione precoce della tubercolosi e di altre malattie legate all’AIDS durante il ricovero di adulti con virus HIV avanzato.

    Un conteggio di CD4 inferiore predice la maggior parte delle cause di morte ad eccezione della morte cardiovascolare. Studio di coorte austriaca sull’HIV.

    • Obiettivo: studiare i cambiamenti nella mortalità e i predittori di mortalità per tutte le cause, nonché le cause specifiche di morte nel tempo in individui con infezione da HIV durante l’era della terapia antiretrovirale combinata (cART). (2) Metodi: nello studio di coorte austriaco per l’HIV 1997-2014 abbiamo analizzato tutte le cause di mortalità e mortalità per causa. Il tempo di osservazione è stato suddiviso in cinque periodi: Periodo 1: 1997-2000; periodo 2: 2001-2004; periodo 3: 2005-2008; periodo 4: 2009-2011; e il periodo 5: 2012-2014.
    • I tassi di mortalità sono presentati come decessi per 100 anni persona (d / 100 anni). I potenziali fattori di rischio per la mortalità per tutte le cause e le cause specifiche di morte sono stati identificati utilizzando modelli multivariati dei rischi proporzionali di Cox. I modelli sono stati adeguati per l’ ora CD4 aggiornata, l’età e la cART, la categoria di trasmissione dell’HIV, la dimensione della popolazione nell’area di residenza e il paese di nascita.
    • Per valutare le potenziali associazioni non lineari, abbiamo adattato tutti i conteggi di CD4 per paziente utilizzando spline cubiche vincolate troncate a 1000 cellule/  mm3  . Lo stato vitale dei pazienti è stato confrontato con i dati del registro dei decessi. (3) Risultati: Su 6.848 pazienti (59.704 anni-persona di follow-up), 1.192: 380 (31,9%) sono morti a causa di malattie legate all’AIDS. I tassi di mortalità per tutte le cause sono diminuiti continuamente da 3,49 giorni per 100 anni per 1 a 1,40 giorni per 100 anni per 5 anni.
    • Il numero di decessi per malattie correlate all’AIDS, epatoepatiche e non AIDS è diminuito, mentre le malattie cardiovascolari come causa di morte sono rimaste stabili (0,27 g / 100 py nel periodo 3, 0,09 g / 100 py nel periodo 4). e 0,14 d / 100 py nel periodo 5) e sono aumentati i decessi per neoplasie che non definiscono l’AIDS. Rispetto all’ultima conta di CD4 di 500 cellule / mm3  , una conta di  CD4 inferiore era associata a un rischio più elevato di morte per malattie correlate all’AIDS, malattie del fegato, infezioni  non correlate all’AIDS e tumori maligni non determinanti l’AIDS, sebbene non è stata trovata un’associazione osservata con la mortalità cardiovascolare.
    • Risultati simili sono stati ottenuti nelle analisi di sensitività, dove il tempo di osservazione è stato suddiviso in due periodi: 1997-2004 e 2005-2014. (4) Conclusioni: dall’introduzione della cART, il rischio di morte è diminuito e le cause di morte sono cambiate. Non troviamo prove che le persone con infezione da HIV con una bassa conta di CD4 abbiano maggiori probabilità di morire per malattie cardiovascolari.

    Effetto della terapia con statine sull’incidenza di eventi cardiovascolari, cancro e   mortalità per tutte le cause nelle persone che vivono con  l’HIV  : una meta-analisi

    1. Il possibile impatto della terapia con statine sul rischio di eventi cardiovascolari, cancro e mortalità per tutte le cause nelle persone che vivono con l’HIV (PLWH) rimane poco chiaro. Abbiamo condotto una meta-analisi per valutare sistematicamente l’efficacia delle statine nella PLWH.
    2. Studi di coorte rilevanti sono stati ottenuti effettuando ricerche nei database Medline, Embase e Web of Science fino al 14 giugno 2021. I dati sono stati combinati con un modello a effetti casuali considerando l’eterogeneità tra gli studi.
    3. Un totale di 12 studi di coorte multivariati con 162.252 partecipanti e 36.253 (22,3%) dei quali utilizzatori di statine si sono qualificati per la meta-analisi. I risultati aggregati hanno mostrato che l’uso di statine era indipendentemente associato a un  ridotto rischio di mortalità nei pazienti con PLWH [hazard ratio aggiustato (RR): 0,56, IC 95%: da 0,44 a 0,72,   p   <0,001,   I2   =   41%]. Inoltre, i risultati della meta-analisi hanno mostrato che l’uso di statine non era significativamente associato a una riduzione del rischio di eventi cardiovascolari nei pazienti con PLWH rispetto ai non utilizzatori di statine (RR: 1,14, IC 95%: da 0,80 a 1,63,   p   = 0, 48,2   = 42    %)  
    4. Tuttavia, l’uso di statine era significativamente associato a un ridotto rischio di cancro nella PLWH (RR: 0,73, IC 95%: da 0,58 a 0,93,  p   = 0,009, I2   =   49  %). Le analisi di sensibilità escludendo uno studio alla volta hanno mostrato risultati coerenti. Non è stato osservato alcun errore di pubblicazione significativo.

HIV-1, HIV-2 Protease Substrate Peptide

20-abx265644 Abbexa
  • 439.00 EUR
  • 718.00 EUR
  • 328.00 EUR
  • 10 mg
  • 25 mg
  • 5 mg

Anti-HIV protease (HIV-1/HIV-2) Purified Azide Free

10-302-C025 ExBio 0.025 mg 104 EUR

Anti-HIV protease (HIV-1/HIV-2) Purified Azide Free

10-302-C100 ExBio 0.1 mg 167 EUR

25ML Formamide CE

NAT1096 National Diagnostics 25ML Ask for price

Rev-A3R5-GFP/Luc HIV Reporter Cells

HRC-2 101Bio - Ask for price

HIV-1 integrase inhibitor 2

HY-10522 MedChemExpress 10mM/1mL 492 EUR

HIV 1 / 2 p24 Antibody

abx021866-1mg Abbexa 1 mg 1010 EUR

HIV 1 / 2 p24 Antibody

abx021890-1mg Abbexa 1 mg 1010 EUR

Recombinant HIV-1 Envelope conjugated to HIV-2 gp39

7-07711 CHI Scientific 100µg Ask for price

Recombinant HIV-1 Envelope conjugated to HIV-2 gp39

7-07712 CHI Scientific 500µg Ask for price

Recombinant HIV-1 Envelope conjugated to HIV-2 gp39

7-07713 CHI Scientific 1000µg Ask for price

HIV-1 Envelope conjugated to HIV-2 gp39 Protein

20-abx260144 Abbexa
  • 885.00 EUR
  • 342.00 EUR
  • 1372.00 EUR
  • 0.5 mg
  • 100 ug
  • 1 mg

pPACKH1 HIV Lentivector Packaging Kit

LV500A-1 SBI 10 transfections 591 EUR

HIV-2 gp36

E62H003 EnoGene 100ug 382 EUR

HIV-2 Peptide

H-8338.0500 Bachem 0.5mg 254 EUR

HIV-2 Peptide

H-8338.1000 Bachem 1.0mg 400 EUR

Mouse CE ELISA Kit

EMC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Porcine CE ELISA Kit

EPC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Rat CE ELISA Kit

ERC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Rabbit CE ELISA Kit

ERTC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Anserini CE ELISA Kit

EAC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Goat CE ELISA Kit

EGTC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Canine CE ELISA Kit

ECC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Human CE ELISA Kit

EHC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

Bovine CE ELISA Kit

EBC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

25ML 10X CE Buffer

NAT1206 National Diagnostics 25ML 115 EUR

100ML 10X CE Buffer

NAT1208 National Diagnostics 100ML 164 EUR

HIV-gp120-41-C

SP-100306-1 Alpha Diagnostics 1 mg 164 EUR

Recombinant (E.Coli) HIV-1 Envelope conjugated to HIV-2 gp39

RP-564 Alpha Diagnostics 100 ug 286 EUR

Human Human Immunodeficiency Virus 1+2 (HIV) Antibody (HIV(1+2)-Ab) ELISA Kit

abx364861-96tests Abbexa 96 tests 457 EUR

Rev-A3R5-GFP HIV Reporter Cells

HRC-1 Cusabio - Ask for price

pPACKH1-XL HIV Lentivector Packaging Kit

LV510A-1 SBI 25 transfections 1242 EUR

HIV 1, 2 envelope recombinant antigen

00175-V-01mg Virogen 0,1 mg 267.5 EUR

HIV 1, 2 envelope recombinant antigen

00175-V-1000ug Virogen 1000 ug 1282.5 EUR

HIV-1 p24

E5-00024 EnoGene 1mg 960 EUR

HIV-1 gp41

E62H001 EnoGene 100ug 382 EUR

HIV-1 p24

E62H002 EnoGene 100ug 382 EUR

HIV-1 gp120

E62H004 EnoGene 100ug 382 EUR

HIV-1 gp160

E62H00401 EnoGene 100ug 382 EUR

HIV 1 Protein

abx060583-1mg Abbexa 1 mg 1358 EUR

HIV-1 Antibody

abx023021-1ml Abbexa 1 ml 551 EUR

HIV-1 Nef

05-011 Sceti 50 ug 362 EUR

HIV-1 Nef

05-012 Sceti 250 ug 962 EUR

HIV-gp120-41-N-A

SP-100304-1 Alpha Diagnostics 1 mg 164 EUR

HIV-gp120-41-N-B

SP-100305-1 Alpha Diagnostics 1 mg 164 EUR

XStamp Pro anti-HIV EV Targeting Kit

XSTP905A-1 SBI 10 rxn 805 EUR

Guinea Pig CE ELISA Kit

EGC0083 Abclonal 96Tests 521 EUR

HIV-2 gp39 Antibody

20-abx137104 Abbexa
  • 356.00 EUR
  • 523.00 EUR
  • 0.5 mg
  • 1 mg

HIV-2 gp39 Antibody

20-abx137197 Abbexa
  • 1609.00 EUR
  • 342.00 EUR
  • 1010.00 EUR
  • 10 ml
  • 1 ml
  • 5 ml

Recombinant HIV-2 gp32

7-07723 CHI Scientific 100µg Ask for price

Recombinant HIV-2 gp32

7-07724 CHI Scientific 500µg Ask for price

Recombinant HIV-2 gp32

7-07725 CHI Scientific 1000µg Ask for price

Recombinant HIV-2 gp36

7-07732 CHI Scientific 100µg Ask for price

Recombinant HIV-2 gp36

7-07733 CHI Scientific 500µg Ask for price

Recombinant HIV-2 gp36

7-07734 CHI Scientific 1000µg Ask for price

Recombinant HIV-2 Envelope

7-07744 CHI Scientific 100µg Ask for price

Recombinant HIV-2 Envelope

7-07745 CHI Scientific 500µg Ask for price

Recombinant HIV-2 Envelope

7-07746 CHI Scientific 1000µg Ask for price

Recombinant HIV-2 Protease

7-07747 CHI Scientific 2µg Ask for price

Recombinant HIV-2 Protease

7-07748 CHI Scientific 10µg Ask for price

Recombinant HIV-2 Protease

7-07749 CHI Scientific 1mg Ask for price

HIV 2 Envelope Protein

abx060590-1mg Abbexa 1 mg 1574 EUR

HIV-2, gp36 Protein

abx061537-1mg Abbexa 1 mg 968 EUR

HIV-2, gp36 Protein

abx069859-1mg Abbexa 1 mg 1094 EUR

HIV-2 gp36 Antibody

abx021891-100ug Abbexa 100 ug 732 EUR

HIV-2 Envelope Protein

20-abx260147 Abbexa
  • 885.00 EUR
  • 342.00 EUR
  • 1372.00 EUR
  • 0.5 mg
  • 100 ug
  • 1 mg

HIV-2 gp32 Protein

20-abx260282 Abbexa
  • 885.00 EUR
  • 342.00 EUR
  • 1609.00 EUR
  • 0.5 mg
  • 100 ug
  • 1 mg

HIV-2 Protease Protein

20-abx263020 Abbexa
  • 328.00 EUR
  • 7023.00 EUR
  • 230.00 EUR
  • 10 ug
  • 1 mg
  • 2 µg

Human HIV-1 And HIV-2 Plus P24 Antigen Fourth-Generation (HIV p24 antigen) ELISA Kit

abx257575-96tests Abbexa 96 tests 637 EUR

HIV 1+2 Ag/Ab ELISA test

98 Biobase 96T/Box Ask for price

SeroDetect HIV-1/ HIV-2 Ag/Ab Combo Verification Panel (5 X 1.25mL)

KZMC030 Zeptometrix 5 X 1.25mL 313.12 EUR

HIV type 1 P24

DAG1520 Creative Diagnostics 100 µg 810 EUR

HIV type 1 P17

DAG1542 Creative Diagnostics 100 µg 645 EUR

HIV-1 integrase inhibitor

HY-13025 MedChemExpress 10mM/1mL 492 EUR

HIV-1 p24 Antibody

20-abx137062 Abbexa
  • 356.00 EUR
  • 523.00 EUR
  • 0.5 mg
  • 1 mg

HIV-1 gp120 Antibody

20-abx137103 Abbexa
  • 356.00 EUR
  • 523.00 EUR
  • 0.5 mg
  • 1 mg

HIV-1 gp41 Antibody

20-abx137105 Abbexa
  • 356.00 EUR
  • 523.00 EUR
  • 0.5 mg
  • 1 mg

HIV-1 gp120 Antibody

20-abx137183 Abbexa
  • 523.00 EUR
  • 885.00 EUR
  • 1344.00 EUR
  • 0.1 ml
  • 0.25 ml
  • 0.5 ml

HIV-1 gp41 Antibody

20-abx137196 Abbexa
  • 1609.00 EUR
  • 342.00 EUR
  • 1010.00 EUR
  • 10 ml
  • 1 ml
  • 5 ml

Recombinant HIV-1 nef

7-07591 CHI Scientific 100µg Ask for price

Recombinant HIV-1 nef

7-07592 CHI Scientific 500µg Ask for price

Recombinant HIV-1 nef

7-07593 CHI Scientific 1000µg Ask for price

Recombinant HIV-1 p24

7-07603 CHI Scientific 100µg Ask for price

Recombinant HIV-1 p24

7-07604 CHI Scientific 500µg Ask for price

Recombinant HIV-1 p24

7-07605 CHI Scientific 1000µg Ask for price

Recombinant HIV-1 gp41

7-07624 CHI Scientific 100µg Ask for price

L’uso di statine è associato a una ridotta mortalità per tutte le cause nella PLWH. Inoltre, l’uso di statine è associato a un ridotto rischio di cancro, sebbene il rischio di eventi cardiovascolari non sembri avere un effetto significativo..